lunedì 22 novembre 2010

Al di sopra della nebbia

Dopo aver passato un'intera giornata sotto un cielo grigio e nuvoloso, le mie montagne mi hanno accolto con una gradevole sorpresa. La sensazione che si prova passando in pochi metri dalla nebbia fitta ad un panorama completamente privo di nebbia e foschia è indescrivibile.
E' come se ti togliessero improvvisamente un paio di occhiali appannati che hai portato tutto il giorno
Appena superato il muro di nebbia, rallentando, mi sono guardato intorno.
La luna piena illuminava il letto di nebbia che copriva la parte più bassa della valle ed alcune nuvole lontane facevano da contorno alle cime più alte.
Poco più tardi sono andato di corsa su un punto panoramico qui vicino e prima che finisse lo spettacolo ho scattato qualche foto in notturna.
Le cime del Corno alle Scale, della Nuda e del Cimone sono già imbiancate.
Mentre una leggera tramontana ripuliva l'aria dalla nebbia, ho sentito il canto di un gufo: si preparava ad una notte di caccia con il favore della luna piena.

Panorama da 'Campo Vecchio'. A destra il Monte Cimone, al centro Nuda e Corno
La Nuda
Crinale del Corno alle Scale
Monte Cimone circondato dalla nebbia

Nessun commento: