venerdì 19 novembre 2010

Il verde del lago di Suviana

Dal punto in cui ho scattato queste foto ho pescato a lungo con mio padre.
Mio padre era il più bravo pescatore che questo lago abbia mai incontrato. 
Durante l'inverno ho visto coi miei occhi il ghiaccio sulla punta della sua canna da pesca: una passione smisurata ripagata con catture memorabili ed una grande ammirazione dagli amici appassionati pescatori come lui.
Non saprei contare quante volte mi ha aiutato a sbrogliare la lenza impigliata nei rami di pino e pioppo che perennemente penzolano vicino all'acqua.
In questo punto esatto, con mio padre, ho passato molte notti alla pesca alla carpa, da quel punto ho tirato su parecchie trote ed ho visto mio padre lottare con una tinca enorme: lo aiutai a tirarla fuori dall'acqua col guadino, un momento indimenticabile.
Ogni tanto torno in questo punto, mi piace vedere gli stessi colori che abbiamo visto insieme riflessi sull'acqua.





Tutte le foto scattate con Canon 50d - Zeiss 200mm f3.5

3 commenti:

Alessandro "Elafo" ha detto...

Un bellissimo pensiero....
Ciao!!

Marco ha detto...

Bravo, ddavvero un pensiero delicato il tuo.

ExPla.net ha detto...

How did I miss these photos before?! Excellent color treatment Fabrizio, and excellent composition in these, much talent.