martedì 14 dicembre 2010

Freddo e stelle

Sono sempre stato affascinato dalla velocità della luce.
Da bambino ho imparato che la luce delle stelle che vediamo adesso ha attraversato il tempo, partendo chissà quando. E' affascinante, ma anche malinconico pensare che qualcuna di quelle minuscole luci appartiene ad una stella che forse non esiste più. A noi continua ad arrivare la sua luce, ma lei si è spenta.
Una metafora dei ricordi più piacevoli che non possiamo dimenticare.
Anche se in queste notti l'aria è gelida, è piacevole guardare il cielo stellato reso perfettamente nitido dal clima secco e freddo.




Costellazione di Orione


Nessun commento: