domenica 3 aprile 2011

Un cervo timido

Ormai è buio e lo scatto disponibile, in priorità ai tempi è a Iso 3200, 1/40s, mano libera.
In altre parole, foto mossa al 100%.
Con la coda dell'occhio intravedo tra gli alberi una sagoma che riconosco d'istinto: un cervo.
Mi volto lentamente e sparo qualche scatto. 
L'espressione del cervo era buffa, quasi si vergognava a farsi vedere senza corna, se ne stava col muso dietro un tronco e da lì non si è spostato. 
Gli ho detto che non doveva fare così, che presto il palco tornerà a valorizzare il suo aspetto e che molte cerve faranno follie per lui.
Niente da fare, si sentiva nudo.
Non ne ha voluto sapere di indossare i palchi che avevo trovato al mattino: secondo me, come soluzione temporanea non era male.
Se n'è andato sconsolato, è sparito lentamente, ormai era davvero buio.



Al mattino, effettivamente, avevo trovato due palchi interi ed una stanga solitaria. 
Non ci speravo più, credevo che i cercatori di stanghe avessero setacciato la zona. 
Fortunatamente, alcuni luoghi sembrano essere ancora sconosciuti e non battuti. 
Per lo stesso motivo, talmente complicati da raggiungere che alla sera mi ritrovo, come al solito, pieno di lividi e graffi.

Bottino al completo

Rarissimo: palco completo nella posizione in cui l'ho trovato


4 commenti:

Martina Egli ha detto...

The first image is stunning! I like how cheeky he seems to look at the viewer from behind the tree. I love it!

Alessandro "Elafo" ha detto...

Non è facilissimo trovare una "coppia" di Cervo subadulto con le due stanghe una vicino all'altra!
Nei giovani Cervi può infatti passare un pò di tempo tra la caduta di una stanga e un'altra.
Negli adulti (forse anche per via del peso maggiore delle stanghe)i tempi di "gettata" sono più brevi ed è più semplici trovare stanghe cadute contemporaneamente o comunque a breve tempo l'una dall'altra.
Complimenti per i ritrovamenti e per le belle foto

Alessandro "Elafo" ha detto...

Ciao!!!
Non è semplicissimo trovare una "coppia" di Cervo subadulto con le due stanghe così vicine tra loro (e dunque "gettate" contemporaneamente).
Nei Cervi più giovani infatti può passare un pò di tempo tra la caduta di una stanga e quell'altra.
Forse anche a causa del maggiore peso delle stanghe, nei Cervi adulti è più comune una caduta delle stanghe contemporanea o comunque a breve distanza l'una dall'altra.
Ora a "gettare" sono rimasti ancora qualche soggetto Subadulto (credo "secondo teste") e i Fusoni che devono ancora attendere un pochino...
Complimenti per i ritrovamenti e le belle foto che sempre ci proponi!!

Alessandro "Elafo" ha detto...

Ciao!!!
Non è semplicissimo trovare una "coppia" di Cervo subadulto con le due stanghe così vicine tra loro (e dunque "gettate" contemporaneamente).
Nei Cervi più giovani infatti può passare un pò di tempo tra la caduta di una stanga e quell'altra.
Forse anche a causa del maggiore peso delle stanghe, nei Cervi adulti è più comune una caduta delle stanghe contemporanea o comunque a breve distanza l'una dall'altra.
Ora a "gettare" sono rimasti ancora qualche soggetto Subadulto (credo "secondo teste") e i Fusoni che devono ancora attendere un pochino...
Complimenti per i ritrovamenti e le belle foto che sempre ci proponi!!