mercoledì 11 maggio 2011

Capriolo vs Cervo - Prova a prendermi...

Mi piace l'ironia utilizzata per smontare la superbia.
Certi animali sono dei dissacratori nati.

Sdraiato da circa mezz'ora sull'erba fresca.
Quasi mi addormento, il tramonto è in corso d'opera e la stanchezza della giornata si fa sentire.
Teleobiettivo puntato verso il passaggio che porta dal bosco al campo in cui mi trovo.
Dopo una calma totale, sottolineata dal canto costante dei grilli, come due saette escono dal bosco due femmine di capriolo che si gettano a muso basso sull'erba del campo.
Noto che sono nervose, guardano spesso verso il bosco e saltellano a destra e sinistra.
La situazione, intendo fotograficamente parlando, si fa interessante: potrebbe essere in arrivo qualcosa di importante.
Inizio una lentissima manovra di avvicinamento, voglio guadagnare una decina di metri mentre i due folletti sono impegnati nel controllare il bosco.
Giungo al punto desiderato e piazzo il cavalletto.
I (nostri) sospetti sono giusti: un rumore di rami che si spezzano mi avverte che dal bosco sta arrivando molto probabilmente un cervo.
Così è.
Nonostante i caprioli si fossero in una qualche modo psicologicamente preparati, all'arrivo del giovane maschio rimangono per un attimo sbigottiti.
Riprendono a brucare, ma le orecchie sono tese...



Effettivamente la differenza fisica è notevole, nonostante l'esemplare di cervo sia snello e direi piuttosto giovane.
Come solito, i folletti mi sorprendono e cominciano a correre davanti al bel superbo, prendendosi gioco di lui.



Il cervo li sdegna, li guarda altezzoso, piega il capo mostrando il palco e facendo intendere di non essere interessato a certe perdite di tempo.
Sembra quasi voler sottolineare la sua eleganza e bellezza, assumendo pose orgogliose.



I caprioli non sono più impressionati, continuano a brucare e soprattutto a giocare...

Per quanto mi riguarda, qualche scatto è mosso: non posso non ridere della scena simpatica e per l'appunto, dissacrante.

---
Dati di scatto: Canon 50d - 400mm L USM  f5.6 - treppiede - iso 1600 - 1/100 sec - f5.6

3 commenti:

Misty ha detto...

Nella prima foto si vede benissimo la differenza di dimensione tra cervo e capriolo... e pensare che c'è ancora chi li confonde!!!

Fabrizio Rosano ha detto...

Ce ne vuole a confonderli... considera che questo era anche smilzo...

Ciao!

Sensorgrafie.de ha detto...

The last photo is a perfect shot! Love it!