mercoledì 8 giugno 2011

Ciliegie..a ruba

In questi giorni gli alberi di ciliegie sono carichi di frutti.
Purtroppo la grandinata ed il tempo scozzese hanno peggiorato la qualità, ma il bel frutto dolce è sempre al centro dell'attenzione di uomini e animali.
Un vicino originario di Sasso Marconi ha la casa qui 'in montagna' ed è proprietario indiscusso di un bell'albero carico di ciliegie comode comode.
L'albero si affaccia sulla strada provinciale.
Ha messo un cartello dove ammonisce i ladri di ciliegie riguardo il presunto trattamento con veleno dei frutti.
Purtroppo lui stesso è stato avvistato più volte mangiare quelle ciliegie direttamente dall'albero, facendo crollare miseramente gli intenti del cartello deterrente.
In sua assenza, i passanti, appresa la lezione, ignorano il cartello...

Molto più furtivi, nel mio ciliegio, si affollano tutti gli animali del vicinato, cinciarelle, cinciallegre, ghiandaie, corvi, gazze ed anche un cucciolo di capriolo con la mamma poco distante ad osservare che tutto proceda senza intoppi...

Ghiandaia: elusiva e diffidente, aspetta il suo turno, nascosta tra i rami...
Tenerezze: imboccare il proprio amore con una ciliegia fresca
Un istante precedente la soddisfazione del peccato di gola
Poche settimane di vita e già un certo carattere indipendente..

1 commento:

Julia ha detto...

Wow! These shots are breathtaking! The photo of the two birds interacting on the tree is amazing! And they are so colorful... And aw! The fawn is adorable! :)