domenica 4 marzo 2012

Al tramonto...

Era da un pò che non passavo sopra quelle praterie.
La neve ha pressato a terra gli steli d'erba, formando un tappeto morbissimo, compatto e umido.
Se non fosse per la temperatura, avrei camminato a piedi nudi...
Dallo stesso punto in cui fotografo il tramonto d'estate ho aspettato che il sole sparisse dietro la linea del bosco ed infuocasse il cielo sullo sfondo.
E' davvero difficile ricreare l'atmosfera di quei pochi minuti con una foto: sapere di essere soli in quell'istante, il rumore del vento tra gli abeti alle mie spalle e soprattutto il colore rosa che ha inondato in un attimo i prati attorno a me.
Tutto è durato davvero pochi istanti, ho puntato l'obiettivo verso il tramonto, ho scattato a mano libera.
Il sole è sparito dietro le montagne, quando sono tornato indietro era già buio...




1 commento:

Anonimo ha detto...

la prima, ha come una pendenza perfettamente pennellata come una funzione matematica... c'e' anche uno strano effetto "contorno lucente" non so se ti pare anche a te... certo che sempre nei boschi a certe ore... quasi mi fai paura... non e' che sei uno "spirito degli alberi" come raccontava Buzzati ?
Giuseppina P