domenica 4 marzo 2012

Velluto

L'aria è cambiata, leggermente più docile, timidamente si può pensare che la primavera non sia troppo lontana.
Le previsioni dicono ancora neve, ma qualcosa si sta muovendo.
I cervi cominciano a cambiare il palco, i caprioli sfoggiano un bel velluto.
Il bosco parla delle due settimane siberiane a modo suo: a terra moltissimi resti di ghiandaie, gazze e chissà quali altri animali. Cumuli di piume che fanno pensare alla caccia spietata di chi in quei giorni ha sentito la fame in mezzo a tutta quella neve.
Non avevo mai visto così tanti resti di agguati di caccia...
Tornando agli ungulati, ho incontrato un tranquillo maschio di capriolo che sfoggiava una bella corporatura ed un palco in velluto di tutto rispetto, un bel soggetto per il tele...


1 commento:

La Ragazza con la Valigia ha detto...

Io ho sempre vissuto in città, quindi purtroppo di queste creature ne ho viste poche e molto di rado - al massimo quando vado in montagna in vacanza, le ho viste saltellare da un lato all'altro della strada mentre ero in macchina. Ho scoperto da pochissimo che mettono su il velluto prima di fare i palchi come siamo abituati a vedere, ed è bellissimo!
Che bella foto, i caprioli sono degli animali davvero deliziosi.