lunedì 31 dicembre 2012

Fugace, tenace, timido...il lupo

Questa volta nessuna foto, solo le parole per descrivere qualcosa che la mia macchina fotografica non poteva immaginare di vedere e che quindi era rimasta tranquilla al suo posto, nell'armadio...

Percorro la solita strada per andare al lavoro, fuori segna -6 e la brina congelata sui rami mi racconta che le ultime ore prime dell'alba sono state fredde, molto fredde.
Nel frattempo, il bagliore sempre più intenso del sole annuncia l'alba a minuti anche qui, in questo freddo canalone.
Dall'altra parte della strada un'auto, ferma, cattura la mia attenzione: che starà facendo?
L'autista guarda insistentemente verso l'alto e mi servono due millesimi di secondo per capire che un montanaro senza teleobiettivo non si ferma a guardare un cervo o un capriolo, deve esserci qualcosa di 'particolare'...

Fermo, immobile, tra i cespugli di ginestra addormentati dall'inverno, un lupo, bellissimo e robusto, affascinante, grigio e marrone, occhi gialli: ci guardiamo da pochi metri e tutti e tre siamo attoniti.
E' estremamente nervoso e sta valutando le sue mosse.
Si decide, prende coraggio e si dilegua nel bosco attraversa l'unica direzione possibile, purtroppo per lui scoperta e quindi rimandata fino all'ultimo.
Arrivato sul punto più alto, tra i primi tronchi di quercia del bosco, un'istante prima di dileguarsi, si guarda indietro e mi ricorda quello che il lupo nero e la sua compagna avevano fatto con me qualche mese fa: ti guardano di nuovo e poi spariscono.
Aveva la coda tra le gambe, sedere basso, passo breve e rapidissimo: credo un chiaro segnale di non belligeranza o forse di grande paura.
Penso: 'Corri via lupo..tira una brutta aria da queste parti, si comincia a temere la tua presenza, comportati bene, torna invisibile'
Il compare di avvistamento, visibilmente emozionato come me, esce dall'auto senza giacca per fare due chiacchere: siamo entrambi meravigliati.

Poco dopo valuto la distanza a cui si trovava il lupo e penso che col mio 400mm gli avrei fatto un bel primo piano...e poi penso che i pochi attimi vissuti scambiandosi uno sguardo valgono molto.

1 commento:

Misty ha detto...

"poi penso che i pochi attimi vissuti scambiandosi uno sguardo valgono molto."

esatto.

:D

buon 2013