lunedì 10 novembre 2014

Una delicata grattatina

Aveva un'espressione un pò imbronciata, quel musetto un pò così, indispettito dal doversi svegliare così presto.
Aveva ancora gli occhietti addormentati...si stiracchiava e si grattava delicatamente le setole grosse come fil di ferro contro un bel pezzo di roccia sporgente, grugniva e sbuffava come una locomotiva e puntava le zampe tozze come tronchi sul fango pronto per caricare il primo che gli venisse incontro per dirgli 'Buongiorno!!!'





Nessun commento: